Prestito forzoso: cosa è e come funzionerebbe in Italia


di | 16 Nov 2011

PRESTITO FORZOSO

I tecnici della Banca D’Italia avrebbero suggerito al premier incaricato Mario Monti di creare dei fondi immobiliari attraverso i quali mettere in vendita edifici pubblici per ripianare i conti dello Stato: chi ha un reddito di almeno 80-100mila euro all’anno sarebbe obbligato a comprare quote di questi fondi. Si chiama prestito forzoso: i soldi prelevati sarebbero restituiti a vendita avvenuta. Secondo uno studio pubblicato dal quotidiano La Stampa, lo Stato guadagnerebbe 420 miliardi di euro circa. Per Gianni Dragoni, giornalista del Sole 24 Ore interrogato da Giulia Innocenzi in questo pezzo per Servizio Pubblico, l'operazione è però molto complessa.