Capitali in Svizzera: la grande fuga


di | 21 Dic 2011

Il Presidente del Consiglio Mario Monti sostiene che se si introducessero nuove tasse sui patrimoni questi fuggirebbero all'estero. In realtà i ricchi italiani hanno già ricominciato da tempo a portare all'estero i loro soldi. Nonostante il tanto contestato scudo fiscale approvato dal governo Berlusconi che permetteva di far rientrare i soldi in patria con una mini tassa (incasso 5 miliardi), la fuga sarebbe cominciata prima dell'estate per paura che l'Italia fallisse. I capitali in Svizzera di correntisti di casa nostra sarebbero attualmente tra i 150 e i 400 miliardi di euro, anche se c'è chi ipotizza che il calcolo porti a un totale di oltre 800 miliardi. Perché non tassarli? L'editoriale di Gianni Dragoni giornalista del Sole 24 ore per Servizio Pubblico, programma di Michele Santoro.