Wagon Lits Torino: la storia di Matteo, Antonio e Nicola


di | 27 Dic 2011

Matteo (50 anni), Antonio e Nicola (23 e 24 anni) sono tre dei circa 800 lavoratori della ex Wagon Lits Torino licenziati l’11 dicembre. Mercoledì 21 hanno occupato il quarto piano del grattacielo in costruzione di Intesa Sanpaolo a Torino. Al contrario di Carmine, Giuseppe e Oliviero, i ferrovieri che da settimane presidiano una torre in stazione Centrale a Milano, venerdì 23 dicembre i colleghi torinesi hanno deciso di scendere dalle impalcature e interrompere la protesta grazie alle promesse del sindaco del capoluogo piemontese Piero Fassino.

Wagon Lits Torino

“I nostri colleghi continuano ma noi non abbassiamo la guardia. Occhio, altrimenti a gennaio torneremo ad arrampicarci più arrabbiati di prima”. La storia nel reportage di Giulia Cerino per Servizio Pubblico, programma condotto da Michele Santoro. In tantissimi soffrono il momento di crisi: "Noi negli appalti ferroviari abbiamo lavorato a basso costo senza il contratto ferroviario applicato, non ci sono stati né contratti di primo né contratti di secondo livello, ci hanno preso a 990 euro come il peggiore degli immigrati con tutto il rispetto parlando. E ancora: "C'è gente con 30 anni di servizio che è costretta a salire su una torre per farsi ascoltare. Si sono trasferiti al Nord rinunciando alle loro radici e ora vengono trattati così. Tutto questo non può essere più accettato: l'Italia ci ha cancellato".