Freccero su Celentano: “Il suo paradiso è come la rivoluzione”


di | 24 Feb 2012

"Quando parla di paradiso è come se parlasse della rivoluzione. Il Paradiso è la sua visione per superare la crisi. E’ l’incarnazione di un sogno: la salvezza dall'inferno". Così Carlo Freccero su Celentano e le sue ultime apparizioni televisive. Su tutte, quella al Festival di Sanremo 2012, molto discussa a livello politico e mediatico. Eppure vincente a livello di auditel.

Freccero su Celentano

"La religione è diventata fondamentale per aiutare a sopravvivere. Vedi in America il successo dei candidati conservatori che si travestono da predicatori" - spiega Freccero nel corso del dibattito in studio a Servizio Pubblico - "Celentano è come se parlasse di rivoluzione. E' un sogno che ormai non abbiamo più, abbiamo subito 40 anni di quel pensiero unico che ci ha fatto credere in Blair e Clinton. Due coglioni totali...Adriano ha questa verginità, innocenza, semplicità: parlo di noi, della nostra generazione. Quella che credeva che alla fine una soluzione a tutti i mali. Ossia la rivoluzione. E' la stessa cosa.