Il presidio della Sigma-Tau


di | 6 Feb 2012

La Sigma Tau, fiore all'occhiello del settore farmaceutico italiano, ha messo in cassa integrazione più di 400 dipendenti della sua sede di Pomezia. Ben ottantacinque sono ricercatori. "In un paese in cui è quasi inesistente, in cui i cervelli scappano all'estero, la ricerca era il nostro punto forte. Hanno deciso di snellire l'azienda per venderla più facilmente!". Ai lavoratori non resta che protestare con un presidio permanente davanti ai cancelli.