L’ultimo giorno degli operai della Argol


di | 1 Feb 2012

I 76 operai della Argol, che facevano movimentazione del materiale aeronautico nell'aeroporto di Fiumicino, dal 31 gennaio perdono il lavoro: dopo 17 anni, Alitalia ha deciso di internalizzare l'attività. I lavoratori, che in questi anni sono passati da una società in appalto all'altra, presidiano l'aeroporto da un mese e mezzo. Si sono incatenati ai cancelli delle partenze e hanno vissuto 14 giorni sopra ad un traliccio, ma la loro protesta non è servita a nulla.