Davide Boni indagato per corruzione


di | 6 Mar 2012

Davide Boni della Lega Nord, presidente del consiglio regionale della Lombardia, è indagato dalla Procura di Milano con l’accusa di corruzione. Un giro di tangenti da quasi un milione di euro, soldi che per i Pm sarebbero in parte finiti nella casse del Carroccio. Con Boni, ora, sono quattro su cinque i componenti dell’ufficio di Presidenza coinvolti in vicende giudiziarie: due arrestati, due indagati. Tutti per presunte tangenti. Ma cosa diceva Boni qualche giorno prima in proposito? Le sue parole ai microfoni di Claudio Pappaianni per Servizio Pubblico, programma di Michele Santoro.

L'intervista di Servizio Pubblico a Davide Boni

"Ognuno si prende la responsabilità di quello che fa: quello della Lombardia è il miglior consiglio regionale d'Italia, al di là di chi sbaglia" - spiega Boni - "Le responsabilità sono personali, non possiamo parlare di un sistema. Certo siamo molto amareggiati per le indagini. Prima di tutto però difendo l'onorabilità del consiglio e difendo tutti i consiglieri fino a prova contraria. Anch'io devo portare la mia croce...".