Lerner sulla crisi: “Siamo greci fino in fondo”


di | 17 Mag 2012

"Ho il sogno di vedere Hollande, Bersani e Vendola che salgono su un aereo, vanno in Grecia e dicono: La sorte di questa società ci riguarda". Ospite di Servizio Pubblico Gad Lerner sulla crisi stimola e sostiene la necessità di riflettere sulla situazione greca per capire se ha veramente ragione Grillo nel dire "meglio uscire dall'euro".

Lerner sulla crisi

"Stiamo davvero scherzando col fuoco in tutta Europa. Fortunatamente c'è la Merkel che tiene a bada i conservatori tedeschi i quali se ne fregano dei greci, degli spagnoli, dei portoghesi e di noi italiani. Immaginatevi un'Alba Dorata in lingua tedesca, che quindi esploda anche in Germania un movimento nazionalista. E che abbia una rappresentanza in Parlamento. Vi dice qualcosa? E' già successo nella storia di questo continente" - avverte Lerner - "Faccio una proposta: fare di Atene la nostra capitale. Dobbiamo renderci conto che quando i politici italiani vanno in televisione per dirvi che non siamo come la Grecia sbagliano. In verità siamo greci fino in fondo. Non solo per la comunità culturale di cui facciamo parte". Lerner fa anche il nome di Syriza e del suo leader, Tsipras: "Ha preso il doppio dei voti del Partito Socialista. I sondaggi lo danno in testa alle prossime elezioni..."