Fiat, processo Ifil-Exor: la seconda parte della docufiction


di | 20 Ott 2012

Gianluigi Gabetti e Franzo Grande Stevens sono stati condannati a un anno e quattro mesi nell'appello del processo Ifil-Exor, a Torino: la famiglia Agnelli, nel 2005, avrebbe mentito al mercato pur di non perdere il controllo di Fiat. Stefano Bianchi ricostruisce la vicenda in una docufiction. Dalla puntata di Annozero del 15 maggio 2009.

Processo Ifil-Exor

Gli imputati erano accusati di aggiotaggio informativo in occasione dell'equity swap che nel settembre del 2005 consentì alle finanziarie degli Agnelli di mantenere il controllo della Fiat. Per l'accusa il comunicato stampa del 24 agosto 2005 sull'operazione era falso. La Corte di Cassazione il 20 giugno del 2012 aveva annullato l'assoluzione del tribunale di Torino il 21 dicembre 2010 perché "il fatto non sussiste". La procura di Torino aveva fatto ricorso direttamente in Cassazione ed era stato "saltato" così il procedimento di secondo grado. Guarda la prima parte Guarda la terza parte