Intervista a Ruby: “Non manderei mai mia figlia ad Arcore” – ESCLUSIVA


di | 26 Ott 2012

Karima El Mahroug, alias Ruby, parla delle serate di Arcore alla nostra Francesca Fagnani, alla vigilia del processo che vede Silvio Berlusconi imputato per concussione e sfruttamento della prostituzione minorile. Ecco l'intervista a Ruby Rubacuori a Servizio Pubblico: "Ce l'ho con i giornalisti, con i pm che ancora non mi hanno ascoltato, con Berlusconi stesso. Avevo solo 17 anni. Sono venuti da me con la scusa di volermi difendere perché ero minorenne e non l'hanno saputo fare neanche loro".

Intervista a Ruby: "Ti sentivi una principessa, se lo volevi fare lo facevi. Mia figlia mai ad Arcore"

"Le feste? Si ballava, ognuna faceva quello che riteneva giusto fare. C'era la ragazza più spigliata e quello meno, c'era quella che lo voleva fare, quella che no. Se lo volevi fare lo facevi, se no stavi seduta sul divano" - così Ruby in esclusiva a Servizio Pubblico - "Balletti hard? Sì, c'erano. Le ragazze sono sempre libere, maggiorenni e vaccinate. Se il premier ha provato a fare sesso con me? chiedermelo in maniera esplicita, no. Dipende dalla ragazza come si pone. Fra trenta ragazze lui capisce dove può e dove non può". In chiusura una battuta: "Se manderei mia figlia Sofia ad Arcore? Assolutamente no".