A Taranto si muore

di | 30 Nov 2012

Massimiliano, lavoratore dell’Ilva, denuncia al ministro Clini la situazione di Taranto e l’impossibilità di avere figli a causa dell’inquinamento dell’Ilva. Il confronto tra operaio e ministro

Archivio Ilva

I Riva e l’isola del tesoro

Dopo che Riva Acciaio ha annunciato la chiusura di sette siti produttivi dove lavorano circa…


Esclusivo: polveri e diossina

Che fine fanno le polveri-residuo cariche di diossina dell’Ilva di Taranto? In questa anticipazione dell…


I tre miliardi dell’Ilva

Aldo Busi si pone un interrogastivo semplice: dove sono andati i tre miliardi di euro…


Altri interlocutori

Il ministero dell’ambiente ha gli stessi scopi della magistratura: risanare l’ambiente. Ma potrebbe essere costretto…


Dove sono i soldi?

Chi ha provocato danni ecologici deve anche pagarne i danni. Ma la cosa non può…


Risollevare Taranto

Il ministro Clini risponde a Cataldo, lavoratore dell’Ilva. I soldi pubblici sono stati destinati al…


Cosa c’è di normale a Taranto?

La storia di Sabrina, cittadina di Taranto in un quartiere, il Tamburi, costruito accanto all’Ilva.


Io non ci sto

Il ministro Clini risponde presentandosi in studio alle affermazioni di Gianni Dragoni e Marco Travaglio…


Il dramma di Taranto

Massimiliano lavora all’Ilva e racconta il dramma dei malati di tumore nella città di Taranto….


Cambiamo politica industriale

L’Ilva è l’azienda il cui costo dell’acciacio è più basso. Perché non ha fatto investimenti….


123

Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati