Busi sull’Ilva e gli uomini politici in tonaca


di | 30 Nov 2012

Perché i preti non dicono più la verità? Anche loro aspettano che la giustizia faccia il suo corso? E chi è Riva, imprenditore che prende un sacco di soldi e non investe nell'azienda neanche un euro? Tutti gli interrogativi di Aldo Busi sull'Ilva, sulla situazione di Taranto e sui rapporti tra l'azienda e la Chiesa.

Busi sull'Ilva e i rapporti con la Chiesa

"In 17 anni i Riva hanno guadagnato 3,5 miliardi di euro e non hanno investito un euro. Troviamoli e confischiamoli come facciamo con i mafiosi. E poi diamoli ai 25.000 operai, sono soldi loro perché ci hanno rimesso la vita e la salute dei lori cari e dei lori. 1800 morti all'anno è un ecatombe. Ci sono persone con un coltello conficcato nei polmoni e non riescono a respirare per colpa loro" si sfoga lo scrittore.

I tre miliardi dell'Ilva

Busi si pone poi un interrogativo semplice: dove sono andati i tre miliardi dell'Ilva? Quelli che erano nelle casse dell'azienda dei Riva? "Vorrei proprio sapere dove sono andati questi soldi. E poi: è troppo tardi. C'è un passato di collusioni trasversali criminogene e il presente è tutto un 'bisognerebbe fare', un 'se facessimo' però di concreto non c'è nulla. Chiedo al ministro Clini senza malizia: lei che ha sicuramente un curriculum immenso come ambientalista e tecnico ha avuto delle consulenze con l'Ilva?" "Mai" risponde secco Clini.