Il silenzio di Vincenzo Maruccio


di | 13 Nov 2012

L'ex capogruppo dell'Italia dei Valori alla Regione Lazio Vincenzo Maruccio è stato arrestato per peculato questa mattina senza mai aver giustificato le sue azioni ai giornalisti o ai suoi elettori. Alessio Orsingher per Servizio Pubblico prova a intercettarlo all'uscita del tribunale dopo la deposizione fatta ai Pm.

Vincenzo Maruccio

Nell'accusa si parla di 781 mila euro sottratti da Maruccio al fondo della Regione destinati ai gruppi politici della Pisana. Sul caso scrive Repubblica:
I finanzieri cercano l’ovale rotondo e liscio dell’uomo che è stato voce ostinata dell’opposizione, testimonial di «un’altra politica». Cercano l’avvocato Vincenzo Salvatore Maruccio, capogruppo dell’Idv alla Pisana, segretario regionale del Partito, un “ragazzo” del ’78 calabrese di origini (è nato a Vibo Valentia) e romano di formazione, entrato precocemente nel cerchio magico di Antonio Di Pietro e ripagato da una carriera politica folgorante che lo vede, a soli 32 anni, assessore regionale ai lavori pubblici nella giunta Marrazzo e quindi, dal 2010, leader di opposizione eletto sull’onda di oltre 8 mila preferenze. Gli consegnano un decreto di perquisizione dei suoi uffici e delle sue due abitazioni di Roma che vale come avviso di garanzia per peculato.