Costamagna contro Tremonti: “Di cosa si sente responsabile?”


di | 14 Dic 2012

A Servizio Pubblico Luisella Costamagna chiede a Giulio Tremonti perché le cose che propone nel suo manifesto non le ha fatte quando era ministro dell'Economia: "Lei di cosa si sente responsabile?".

Costamagna contro Tremonti

"Tremonti ha lanciato la sua piattaforma, le 3L: Lista Lavoro e Libertà. Si indica come uscita dalla crisi il cosiddetto Compra Italia: l'acquisto da parte degli italiani del nostro debito pubblico, attraverso l'emissione di nuovi titoli esentasse. Gli altri punti sono: eliminazione dell'Irap per le imprese in perdita, moratoria di Equitalia, aliquota più alta per  i profitti che arrivano da paradisi fiscali e attività speculativa, abolizione Imu sulla prima casa non di lusso. E' stato ministro per sei anni negli ultimi dieci: perché propone solo ora queste cose?" chiede Costamagna. La risposta di Tremonti non si è fatta attendere.

Tremonti sull'Italia

Nel corso della stessa puntata l'ex ministro del governo Berlusconi ha detto la sua sulla crisi del nostro Paese: "In questo momento l'Italia è usata come bancomat per pagare i buchi delle banche del Nord Europa. Tre anni di governo Berlusconi e lo spread era a 113, adesso è tre volte tanto nonostante il miracolo di Monti. C'è qualcosa di più profondo delle battute e delle polemiche".