A Servizio Pubblico Marchini candidato sindaco di Roma


di | 21 Dic 2012

Luisella Costamagna incalza Alfio Marchini sulle relazioni e gli interessi che ha come imprenditore e come potrebbero coincidere con la carica di sindaco di Roma. Il botta e risposta in diretta a Servizio Pubblico, programma condotto da Michele Santoro.

Marchini candidato sindaco di Roma

Marchini ci ha provato per ben due volte a prendersi il Campidoglio: nel 2013, prendendo il 9.5%, e nel 2016 arrivando all'11%. Nell'ultima campagna elettorale ha così parlato di sé e della sua idea di Roma, scrive il Corriere
«Mi chiedono sempre: mai sei di sinistra o di destra? Bisogna costruire una nuova identità perché siamo tutti ex di qualcosa: chi di sinistra, chi democristiano, chi del movimento sociale e chi ha votato i repubblicani come nel mio caso. Dobbiamo quindi raccogliere chi ha storie e vissuti diversi». E poi:«A Roma e in Italia siamo orfani di identità e appartenenza, da ricostruire non rottamando tutto ma portando le nostre radici nel futuro. Le ideologie possibili sono orfane di una guida e noi ci candidiamo a essere quella guida, immaginando una grande cattedrale laica fondata su quattro principi fondamentali: libertà di parola, di religione, dal bisogno e dalle paure». Perché, insiste, «questi signori, professionisti della politica, hanno tradito il popolo, lo hanno abbandonato e si sono dimenticati delle periferie».