Valentino Tavolazzi, epurato da Grillo: “Ti fanno sentire un appestato”


di | 8 Dic 2012

Parla Valentino Tavolazzi il grillino escluso che ha lanciato le 20 domande sul web a Grillo e Casaleggio. Il leader del M5S ha così deciso: "Sarà sicuramente in buona fede, ma Tavolazzi sta facendo più danni al M5S dei partiti o dei giornali messi insieme. A mio avviso ha frainteso lo spirito del M5S, ha violato il "Non Statuto" e messo in seria difficoltà l'operato sul campo di migliaia di persone in tutta Italia. Per questo, anche di fronte ai suoi commenti in cui ribadisce la bontà di iniziative che nulla hanno a che fare con il M5S, è per me da oggi fuori dal M5S con la sua lista Progetto per Ferrara".

Valentino Tavolazzi: l'intervista a Servizio Pubblico

"Grillo ha sempre detto che si può candidare qualunque cittadino che sia pulito dal punto di vista penale, che non sia iscritto ad un partito e che non abbia già svolto due mandati da eletto" - dice Tavolazzi - "Improvvisamente Casaleggio per le politiche stravolge questa cosa. Un altro difetto è la base di votanti: invece di essere un movimento democratico che fa partecipare, discutere e votare è un movimento in cui decidono una o due persone. Basta poco e ti fanno sentire un appestato".