Grillo all’assemblea Mps: “Scandalo peggiore della Parmalat”


di | 31 Gen 2013

Beppe Grillo all'assemblea Mps non va tanto per il sottile: "Il Pd e i dirigenti dovranno rendere conto. Questo scandalo è peggio del caso Parmalat e la banca dovrebbe essere nazionalizzata". Il video del suo intervento all'indomani dello scandalo derivati.

Grillo all'assemblea Mps

"Questa banca era una banca florida, era una banca straordinaria. Nel ‘95 è stata diciamo privatizzata, queste parole che ormai non hanno più assolutamente il significato che avevano, è stati politicizzata, è entrato un partito dentro con una fondazione, nominata da chi sapete benissimo comuni, regione, provincia, sono entrati questi del PD, ex DS, che ha governato questa regione per 40 anni. Da lì è stato compiuto, dall’inizio, lo scempio totale di questa banca, è stata privatizzata, una Spa, portata in borsa, fondazione, ha iniziato a allargare al mercato. Quando non si hanno i concetti si parla del mercato, ma chi è il mercato? Il mercato che gioisce? Il mercato che resta sbigottito? Che perde? Il mercato sono i soliti squali il mercato, che entrano nelle spa, nelle società, e parliamo di Caltagirone, Gnutti, sono sempre gli stessi. Questi entrano, investono e vogliono i dividendi, per dare i dividendi questi signori hanno disintegrato una delle più belle banche del mondo. Si sono venduti tutto! I loro capitali, le banche, i palazzi a Roma, le tenute, la Cassa di Risparmio di Prato. Si sono venduti i gioielli e hanno piano piano spolpato una azienda che prima della privatizzazione del ‘95 aveva un valore di 20 miliardi di Euro. Adesso siamo sotto i due, forse".