Ingroia su Mps: “I controlli non funzionano”


di | 25 Gen 2013

Secondo Antonio Ingroia in Italia i controlli sulla finanza non funzionano: "La politica segue gli interessi bancari. Questa vicenda deve far accendere sull'efficienza dei controlli della Banca d'Italia" spiega a Servizio Pubblico l'ex magistrato ora leader di Rivoluzione Civile.

Ingroia su Mps

"In Italia i controlli non funzionano più. C'è un intreccio fitto tra politica e finanza, tra controllore e controllato. In questa situazione di deriva finanziaria, di crisi scaricata dai cittadini, Monti ha dato 4 miliardi di euro a Monte dei Paschi di Siena, togliendoli dagli italiani. I soldi dell'Imu sono finiti alla banca Monte dei Paschi di Siena".

Carfagna su Mps

Nel corso della stessa puntata ha detto la sua sul crac Mps anche Mara Carfagna: "Il Monte dei Paschi di Siena è una vecchia propaggine economica e finanziaria del vecchio Pci. Lo sanno anche i bambini. E il Pd non può tacere su questa vicenda. Il suo responsabile economico Fassina ha garantito che Mps pagherà tutti. Sta facendo da garante? Sa qualcosa che noi non sappiamo?" - spiega la parlamentare Pdl - "Per coprire i buchi di bilancio dopo l'acquisto spregiudicato di Antonveneta, pagata tre volte tanto il valore di capitalizzazione in Borsa, Mps ha è dato vita ad altre operazioni torbide. Quelle con i derivati".