Salvini contro l’Europa: “Risponde solo ai banchieri”


di | 18 Gen 2013

Cosa non permette l'Europa dei tecnocrati secondo Matteo Salvini. E cosa fa invece per favorire le banche. "Oggi sono morte 112 persone in Bangladesh, erano dipendenti di un'azienda tessile che confeziona prodotti che poi finiscono anche nei nostri supermercati. Il Parlamento Europeo ha commemorato, lo fa spesso: oltre a commemorare però non fa una mazza" arringa il leader della Lega Nord a Servizio Pubblico.

Salvini contro l'Europa

"L'Europa ha bocciato il Made In, non so da dove viene la camicia e la cravatta che indosso. Dicono che non si può, il mercato è sovrano" - spiega Salvini - "Hanno tolto i dazi quindi arrivano le calzature dal Pakistan fatte dai bambini, l'ortofrutta dal Marocco con tanti salute alle arance della Sicilia. E' un'Europa che non risponde a niente e nessuno, se non ai banchieri come Mario Monti"

Salvini sulla crisi

"I soldi ci sono. Perché se l'artigiano deve 100 paga 120, i gestori delle slot machine che devono allo Stato 90 miliardi poi fanno un accordo per pagarne solo uno? Spendiamo ancora troppo: se in Italia tutta la sanità spendesse come il Veneto risparmieremmo 28 miliardi di euro. L'appendicite resta appendicite, a Vicenza come a Palermo" - dice il numero uno del Carroccio sempre a Servizio Pubblico - Su Monti: i tagli del suo governo alla sanità colpiscono la Lombardia e l'Emilia e apre posti letto in Calabria e Puglia. Mi chiedo: alla macchina che tira in questo momento difficile le buchi le gomme?". Un passaggio poi sull'evasione: "Se l'esempio è quello del grande evasore che poi se la cava non dobbiamo stupirci. In Italia il primo evasore è lo Stato che deve 80 miliardi di euro ai suoi fornitori. C'è gente che ha lavorato per la Pa, ha fatturato, ha pagato le tasse però non ha ancora visto nulla. Il federalismo fiscale? Non siamo stati abbastanza bravi o abbastanza cattivi quando eravamo al governo. In Sicilia ci sono 28mila operai forestali...C'è qualcosa che non va".