Meloni sulla mafia: “Seguiamo l’insegnamento di Borsellino”


di | 8 Feb 2013

Dagli oltre 8000 mafiosi arrestati con Maroni ministro degli interni ai fatti più recenti di criminalità organizzata: Giorgia Meloni sulla mafia cita l'insegnamento di Paolo Borsellino. E una delle sue frasi più conosciute: "Se la gioventù le negherà il consenso, anche l'onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo".

Meloni sull'Imu

"Il vero regalo lo abbiamo fatto ai ricchissimi. L'Imu ci è stata presentata come una tassa inevitabile, eravamo a un passo dal default. La prima casa è sacra, per noi di FdI è impignorabile" - chiarisce la leader di Fratelli d'Italia sempre a Servizio Pubblico - "Come mai se l'Italia era sull'orlo del baratro abbiamo raccolto 3 miliardi e 800mila euro con l'Imu sulla prima casa e la stessa cifra è stata usata per prestare soldi al Monte dei Paschi di Siena?".

Meloni sulla crisi

"Parlo da persona che non viene da una famiglia agiata. Dobbiamo porci il tema di come rendere più equa questa società. Io credo che generalmente le persone non provino invidia per la ricchezza se chi è ricco è ricco perché se lo merita. Nessuno contesta a Steve Jobs di essere diventato miliardario o possa provare disprezzo verso di lui per questo motivo" - spiega Meloni - "Diverso il sentimento che si può provare nei confronti di uno seduto su un pozzo di petrolio ereditato dal padre, quindi ricco senza aver fatto assolutamente niente. Noi dovremmo costruire una società giusta in cui viene riconosciuto il lavoro che si fa. Se produci ricchezza con il tuo ingegno, con la tua forza è un conto. Se sei figlio di una casta è un discorso completamente diverso".