Renzi su Bersani: “Un partito serio non appoggia un governo tecnico”


di | 8 Feb 2013

"Dico a Bersani che se fossimo stati un partito serio non saremmo andati ad un governo tecnico". A Servizio Pubblico Matteo Renzi dice la sua tra necessità di rinnovare la politica italiana e capacità di leggere il bilancio dello Stato per trovare fondi da destinare ai comuni in difficoltà. E mette il segretario del Pd sul banco degli imputati.

Renzi su Bersani

"Se in 25 anni di Parlamento non vi siete accorti del disastro a cui stavamo per andare incontro allora davvero serve la rottamazione" - spiega Renzi rivolgendosi a Fini che 'festeggiava' l'arrivo dei tecnici - "La vera sfida della politica non deve essere quella di affidarsi necessariamente soltanto a uno, seppur autorevole. Il sogno della mia generazione è avere una leadership capace nel dire cosa vuole fare. Non sono per il Monti Bis, sono per la politica che fa il suo mestiere. A Bersani dico che nel 2011 bisognava andare ad elezioni: avremmo vinto. Non ci siamo andati perché la nostra maggioranza non era considerata credibile dai cittadini italiani, non prendiamoci in giro. La foto di Vasto non ha impaurito i mercati ma i cittadini. Uno sta con Monti, uno contro Monti, uno entrambe le cose a seconda dei giorni pari o dispari".