Francesco Campanella ammette: “Ho votato Grasso”


di | 22 Mar 2013

"Ho votato Grasso come Presidente del Senato. Il motivo? Beh, tra lui e Schifani…". Alessio Orsingher intervista per Servizio Pubblico Francesco Campanella, uno dei senatori 'dissidenti' del Movimento 5 Stelle. Che spiega i motivi della scelta per la seconda carica dello Stato.

Francesco Campanella a Servizio Pubblico

Campanella tornerà agli onori della cronaca giusto qualche settimana dopo. Parlando al Fatto, si lamenta dei tagli voluti dal gruppo M5S:
“Spero che questo mese non sia indicativo. Altrimenti, lo dico chiaro: io me ne torno in Sicilia, non mi conviene stare qui”. Francesco Campanella, senatore Cinque Stelle, lo ammette candidamente: qui, se si continua a tagliare l’indennità, fare il parlamentare diventa un problema. Lo hanno spiegato anche a Beppe Grillo, nel conclave di venerdì scorso. Tra affitti, viaggi e collaboratori da assumere, i soldi finiscono in fretta. Lui, ha risposto che non vuole affamare nessuno: l’unica regola è il rendiconto, ovvero saper dimostrare come si è speso fino all’ultimo euro. Senatore, com’è andato il primo mese? Se va avanti così siamo finiti. Non siamo riusciti a cercare casa, quindi siamo stati sempre in albergo. A cena siamo andati sempre qui nei dintorni di palazzo Madama. Diciamo la verità, ci hanno fatto penare. E poi ci mancava il Papa. Tra dimissioni, conclave e nuovo Pontefice, i prezzi sono schizzati a livelli assurdi.