Rosy Bindi e lo stallo: “Non è politicismo, è la Costituzione”


di | 8 Mar 2013

Rosy Bindi e lo stallo politico dopo il "pareggio" alle elezioni. A Servizio Pubblico le parole del presidente del Partito Democratico sulle necessità più stringenti espresse dopo le parole del professor Becchi sul governo in prorogatio: "Non si può essere dentro una cosa che non esiste".

Rosy Bindi e lo stallo

"Non è politicismo, è la nostra Carta costituzionale. La democrazia rappresentativa funziona così. Inviterei a non dimostrare impazienza e insofferenza rispetto a questo" - spiega Bindi - "Il Parlamento, se non c'è il governo, non ha una sua attività autonoma. Se non si fa il governo resta in carica Monti ma solo per gli affari correnti, non è possibile fare nessun provvedimento che sia ad esempio una spesa o una riduzione delle tasse. Non potremmo far fronte a nessuna fondamentale azione per ridare respiro a questo Paese".