Commissioni subito: il M5S lancia la campagna


di | 12 Apr 2013

I parlamentari del Movimento 5 Stelle occupano Camera e Senato al grido di Commissioni subito: "Il Parlamento deve poter lavorare a prescindere dalla formazione del governo". E parte la campagna social sotto l'hashtag #commissionisubito.

Commissioni subito

Sulla questione ecco il diktat di Grillo dalle pagine del blog:
La ragione (inesistente) per non fare le Commissioni è che non c'è un Governo. Una balla ad uso pdlpdmenoelle. Grazie a questa fandonia si potrebbero ottenere risultati da Guinnes dei primati. O un Parlamento bloccato fino alla formazione del prossimo Governo a fine maggio (dopo la nomina del presidente della Repubblica), con l'Italia da dicembre 2012 a giugno 2013 senza un Parlamento effettivo (in più dopo giugno arriva l'estate con la chiusura di 40 giorni di Camera e Senato per le vacanze). O un'ipotesi ancora peggiore: nuove elezioni a giugno con un Parlamento che entrerebbe in attività solo a fine 2013. Un anno di blocco. Il MoVimento 5 Stelle vuole un Parlamento in pieno esercizio da ora. Il Paese è al collasso e l'attività legislativa è bloccata. Un suicidio. Commissioni subito o partiti commissariati. Il Parlamento deve ritornare a essere sovrano.
Guarda l'intervista a Roberta Lombardi Guarda l'intervista a Tommaso Currò L'assemblea M5S: governo o non governo?