Luigi Preiti, il giorno dopo


di | 2 Mag 2013

Dalla piazza di Montecitorio, dove della sparatoria rimangono solo sangue secco e risentimento dei cittadini, a Rosarno, natale di Luigi Preiti, la cittadina protagonista tre anni fa della rivolta dei raccoglitori di arance africani. La copertina della 24° puntata di Servizio Pubblico di Michele Santoro.

Luigi Preiti: la storia

Scrive Repubblica:
La condanna ora è definitiva. Dovrà scontare 16 anni per tentato omicidio Luigi Preiti, l'uomo che nel giorno dell'insediamento del Governo Letta, il 28 aprile 2013, sparò ai carabinieri davanti a Palazzo Chigi, ferendo in modo gravissimo il brigadiere Giuseppe Giangrande. Lo ha deciso la prima sezione penale della Cassazione rigettando il ricorso della difesa, che chiedeva il riconoscimento della seminfermità mentale. Accolte le richieste del pg che aveva sollecitato la conferma della condanna della Corte di appello di Roma del 10 febbraio 2015.