Una sfida straordinaria: il bilancio di Michele Santoro


di | 30 Mag 2013

L'anteprima di Michele Santoro dell'ultima puntata di Servizio Pubblico: il bilancio di una stagione televisiva vittoriosa.

Una sfida straordinaria

Ma come era nato tutto? Santoro presentava così Servizio Pubblico nel lontano 31 ottobre 2011:
"Sarà un programma che sale sulla gru, una schiaffo al potere che vuole costruire una televisione a sua immagine e somiglianza- ha affermato il conduttore - Il giovedì sarà una giornata di sciopero contro la tv che ci fa schifo. Non sono una vittima ma in Italia la censura c'è". Ospiti fissi il vignettista Vauro e il giornalista Marco Travaglio. Il programma poggia sul supporto economico degli spettatori: Servizio Pubblico conta infatti il sostegno di quasi centomila persone che hanno donato dieci euro a testa. Per Michele Santoro "è un risultato straordinario, pensavamo ottimisticamente a cinquantamila adesioni di partenza. È stato raccolto un milione di euro a fronte di una spesa di 250mila euro a puntata. Sono convinto che una rivolta del pubblico sia già cominciata e che persone insospettabili, sonnacchiose davanti alla tv, subendo i palinsesti, cominceranno a usare il telecomando e a scegliere diversamente".