Sergio De Gregorio: “Quei 3 milioni da Silvio”


di | 27 Set 2013

Si apre a Napoli il processo sulla presunta compravendita dei parlamentari che portò alla caduta del governo Prodi, con Antonio di Pietro che indossa di nuovo la toga in qualità di avvocato di parte civile che assiste l'Italia dei Valori. Sergio De Gregorio aveva rivelato alle nostre telecamere la sua versione dei fatti su quella "Operazione Libertà" che nel 2008 fece cadere il governo Prodi. “Ho negoziato la mia funzione, è una cosa gravissima per un senatore, lo so” ammette De Gregorio, che racconta nei dettagli come avrebbe ricevuto 3 milioni di euro, di cui 2 in nero, attraverso la mediazione di Valter Lavitola, e le manovre per orchestrare la caduta del governo di centrosinistra.