Alfano e l’emergenza migranti: “La Bossi-Fini non è il problema”


di | 4 Ott 2013

Sandro Ruoto intervista per Servizio Pubblico Angelino Alfano che risponde alle critiche del sindaco di Firenze Matteo Renzi e altri esponenti del Pd sulla legge Bossi-Fini: "Non è il momento di fare polemica politica con i cadaveri ancora da raccogliere".

Alfano e l'emergenza migranti: l'intervista a Servizio Pubblico

Così il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno del governo Letta: "Noi abbiamo una politica sull'immigrazione molto netta e molto chiara. Vi è una grande capacità di accoglienza e di soccorso. La gran parte degli sbarchi sono avvenuti con il soccorso dei nostri uomini, della Marina militare, della Guardia costiera e delle nostre forze di Polizia. Molto spesso avvicinandoci alle coste altrui. Proprio per le omissioni degli altri Stati d'Europa". Sulle polemiche con Bruxelles controbatte: "A noi l'Europa non può dare lezioni. Dovrebbe invece darci un maggior sostegno, un maggior aiuto. La Legge Bossi-Fini? In un momento simile la considero un pretesto, una polemica politica. Ci sono ancora i cadaveri in fondo al mare. I sommozzatori lavoreranno tutta la notte. Renzi che faccia pure campagna elettorale se vuole. Se avessimo anche una sola chance di migliorare questa tragica situazione modificando o abolendo la Bossi-Fini la sfrutteremmo. Invece questo dramma è un dramma europeo".