Caro Beppe Casaleggio: la lettera di Michele Santoro


di | 10 Ott 2013

Dalla tragedia di Lampedusa alle parole di Beppe Grillo sul reato di clandestinità. Le domande di Michele Santoro a Beppe Casaleggio, essere mitologico, highlander a due teste. L'editoriale di apertura della puntata di Servizio Pubblico.

Caro Beppe Casaleggio

"La Costituzione non prevede la figura del portavoce. Bensì prevede che gli eletti siano rappresentanti della Nazionale e che esercitino la loro funzione senza vincoli di mandato. Le buone leggi servono anche per educare i cittadini" - arringa Santoro - "E tu caro Beppe Casaleggio dici che la vuoi difendere la Costituzione. Forse prima bisognerebbe leggerla...". L'EDITORIALE DI MARCO TRAVAGLIO LE VIGNETTE DI VAURO