Le pillole anti Porcellum di Giachetti


di | 28 Ott 2013

Il digiuno anti Porcellum del deputato Pd Roberto Giachetti per ottenere l'abolizione della legge elettorale è arrivato al ventiduesimo giorno. Mentre la scioperto della fame 'a staffetta' raccoglie sempre più adesioni in vista del 31 ottobre 2013, data del "No Porcellum Day" presso la sede romana di Eataly, qualcosa sembra muoversi anche in Parlamento. E' stato finalmente stilato il "pillolario", documento per saggiare la convergenza delle forze politiche verso la riforma elettorale.

Anti Porcellum: la ricetta di Giachetti

"Questo pillolario sembra riassumere più i punti di divergenza che i punti di convergenza" - spiega Giachetti - "Intanto però c'è qualcosa di scritto. Rispetto al niente che c'era prima è qualcosa di molto importante. Vedremo come si svilupperà il dibattito della Commissione Affari Costituzionali alla Camera. Invece tantissimo si sta muovendo sul web, nei movimenti, si stanno mobilitando i sindaci e gli amministratori locali. Mi auguro davvero che ci sia un'ampia partecipazione alla manifestazione del 31 ottobre. Sarà una ripartenza".