Renzi segretario del Pd: il discorso della vittoria


di | 9 Dic 2013

Matteo Renzi è il nuovo numero uno del Partito Democratico. Il 67,8% dei tre milioni di elettori che si sono recati alle urne ha scelto l'ex sindaco di Firenze per guidare il partito. Il discorso integrale della vittoria di Renzi segretario: il testo e il video. "È molto difficile e molto bello prendere la parola qui stasera e la prima parola è un grazie di cuore a tutte e tutti. Grazie Gianni Pittella che ha combattuto una battaglia molto bella. Grazie a Pippo Civati. Un grazie particolare e dal cuore a Gianni Cuperlo a qui vorrei che dedicassimo un applauso. Se c'è una persona con cui ho voglia di discutere e dialogare per me quello è Cuperlo" le prime parole di Renzi.

Renzi segretario: il discorso della vittoria

"Decine di migliaia di persone si sono riunite per il Vaffaday, oggi milioni di persone si sono riunite per fare delle proposte. Gli italiani che sono andati a votare a questo giro hanno avuto un bel coraggio, fidarsi è un gesto innaturale, è un gesto molto difficile. Affidarsi a una classe politica che ha dimostrato di non saper cogliere le istanze che il paese chiedeva è qualcosa che deve far riflettere. Il tempo che dobbiamo mettere a disposizione del cambiamento è finito. Non ci hanno dato soltanto due euro. Ci hanno dato l'idea che si possa ancora credere nella cosa pubblica e di questo risultato il merito è vostro". "Stasera non sono orgoglioso né di me, né per me. Sono orgoglioso di voi per mille motivi. Mi sono chiari i limiti, i difetti e le mancanze personali. Sono consapevole che c'è tanto lavoro da fare, se mi avete dato la fascia di capitano. Io non farò passare giorno senza lottare su ogni pallone. Ma oggi sono orgoglioso di voi, per ogni volantino che avete distribuito in questa campagna elettorale".