Cuperlo si dimette


di | 21 Gen 2014

Gianni Cuperlo si è dimesso con una lettera inviata a Matteo Renzi. L'addio alla presidenza del PD arriva dopo il duro discorso del segretario alla direzione nazionale, che ha rintuzzato le critiche di Cuperlo sulla mancanza delle preferenze ne sistema elettorale "Italicum" con queste parole: "Se  me lo dice Fassina che prende 12mila voti e' un conto, un altro e' se me lo dice chi entra nel listino bloccato"