Cuperlo si dimette

di | 21 Gen 2014

Gianni Cuperlo si è dimesso con una lettera inviata a Matteo Renzi. L’addio alla presidenza del PD arriva dopo il duro discorso del segretario alla direzione nazionale, che ha rintuzzato le critiche di Cuperlo sulla mancanza delle preferenze ne sistema elettorale “Italicum” con queste parole: “Se  me lo dice Fassina che prende 12mila voti e’ un conto, un altro e’ se me lo dice chi entra nel listino bloccato”

Guarda Anche

Archivio La legge elettorale

Italicum: Renzi spiega la proposta

Il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi illustra i dettagli della proposta di riforma di…


La lettera di dimissioni di Cuperlo

Gianni Cuperlo si è dimesso dalla presidenza del Partito Democratico dopo un duro scontro con…


Il Porcellum secondo B

Silvio Berlusconi su Porcellum e future elezioni: “Credo ci sia molta colpa da addossare agli…


I falliti incostituzionali

Un altro votino di fiducia e siamo salvi. Poi gli è venuto addosso il Consulta…


“Siamo tutti illegittimi”

Porcellum: scontro alla Camera. Il deputato 5 Stelle Angelo Tofalo è intervenuto oggi in aula:…


Giachetti: “Io vado avanti”

Il digiuno di Roberto Giachetti continua nonostante la bocciatura del Porcellum da parte della Corte…


Porcellum bocciato!

La Consulta ha bocciato il Porcellum in entrambi i punti sottoposti al vaglio, ovvero premio…


Che Porcellum

“Il Porcellum ha prodotto un parlamento che non rispecchia la decisione dell’elettorato.” L’avvocato Gianluigi Pellegrino…


Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati