La nota della Boccassini su Scarantino


di | 30 Gen 2014

Giorgio Mulè, direttore di Panorama, ripercorre i fatti che coinvolgono il magistrato Boccassini: una sua nota sparì da Caltanissetta per riapparire a Palermo diversi anni dopo. Ma chi obbligò Scarantino ad inventarsi tutto?

La Boccassini su Scarantino

Scrive Il Fatto:
Sulla strage di via D’Amelio fu subito chiaro che il pentito “Scarantino raccontava ‘fregnacce’ pericolose“. Il procuratore aggiunto di Milano Ilda Boccassini depone davanti alla Corte d’Assise di Caltanissetta dove si tiene il quarto processo per la strage del 19 luglio del ’92 dove vennero massacrati il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della scorta, e sul depistaggio che per vent’anni ha nascosto la verità su quella mattanza avvenuta 57 giorni dopo Capaci.