La truffa delle slot machine: quelle concessionarie distratte…


di | 19 Gen 2014

Le concessionarie sono gli esattori che riscuotono le tasse sul gioco per conto dello Stato. Per farlo, ogni singola macchinetta deve essere attaccata 24h su 24 al cervellone della Sogei, l'organo tecnico di controllo del Ministero dell'Economia. Un'indagine della Corte dei Conti, svelata da uno scoop del Secolo XIX, ha dimostrato che per alcuni anni migliaia di macchinette non erano collegate alla rete, per un danno erariale stimato pari a 98 miliardi.. Dallo Speciale Servizio Pubblico Più "La Rapina".

La truffa delle slot machine

Il mondo del gioco d’azzardo è al centro del nuovo Speciale Servizio Pubblico Più, condotto da Sandro Ruotolo. Il reportage, realizzato da Stefano Bianchi e Paolo Santolini, è un viaggio dentro il grande affare delle slot machine e dei giochi di Stato fra concessionarie pubbliche vicine ai politici e condoni, gestori in odore di mafia e giocatori seriali rovinati, con le loro famiglie, dalle macchinette. Gli ospiti dell’approfondimento in studio sono il cantante Pupo, il senatore Nicola Morra del Movimento 5 Stelle, Matteo Iori, presidente del Conagga, Coordinamento nazionale gruppi per giocatori d'azzardo e Florinda Maione, psicoterapeuta della Siipac, Società italiana intervento patologie compulsive.