Lo strano caso di Rapetto


di | 19 Gen 2014

Soprannominato "lo sceriffo del web", Umberto Rapetto è l'uomo che ha scoperto che la rete di controllo a cui erano attaccate le migliaia di slot machine presenti nel nostro paese non funzionava, portando al recupero per le casse dello Stato di ben 2 miliardi e mezzo di euro. E' lo stesso uomo che aveva individuato gli hackers del sistema informatico della Casa Bianca, lo stesso che in tv, in divisa, ci raccontava come catturare i pedofili nascosti nella rete. Com'è possibile che Rapetto non sia più nella Guardai di Finanza, e oggi sia ridotto a fare conferenze per Telecom, in compagnia dell'ex mago Zurlì? Pestare piedi importanti non paga...
Rapetto racconta a Stefano Maria Bianchi la sua storia.
Dallo Speciale Servizio Pubblico Più "La Rapina"