Scarantino prelevato e arrestato: il video davanti all’albergo


di | 31 Gen 2014

Vincenzo Scarantino è l'ex collaboratore di giustizia che si era accusato, salvo poi ritrattare tutto, di aver procurato la Fiat 126 che, imbottita di tritolo, causò la morte di Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta nella strage di Via D'Amelio. All'uscita dalla trasmissione i poliziotti hanno circondato l'auto che lo stava riaccompagnando in albergo, l'hanno perquisita, e hanno prelevato l'ex pentito. Prima gli avrebbero detto che avevano un mandato d'arresto, poi la notifica di un atto. Avrebbe abusato sessualmente, nel novembre scorso, di una ragazza con problemi psichici in una comunità nel torinese. E' stato portato prima in questura, dove gli sarebbero state prese le impronte digitali, poi in albergo, dove lo aspettavano diversi giornalisti della redazione. Pochi minuti in hotel, e infine l'ex pentito è stato riportato in questura dagli uomini della polizia: ecco il video davanti all'albergo Vincenzo Scarantino, al momento, risulta essere in stato di arresto