Marco Travaglio racconta la Trattativa


di | 30 Gen 2014

L'intervento di Marco Travaglio al convegno organizzato da Il Fatto Quotidiano "A che punto sono mafia e antimafia" a Palermo nel gennaio 2014: "Se non c'è stata la trattativa, com'è possibile che sia stato rispettato punto per punto il papello...che però non esiste?". Il monologo.

Marco Travaglio racconta la Trattativa

"Sembra una roulette russa. Ci sono molti responsabili, molti conoscitori di questa storia, poi ci sono alcuni che ci finiscono dentro. Una cosa così seria e così grave non viene messa in piedi da qualche ufficiale dei Carabinieri e da un paio di politici. Saranno centinaia le persone che sanno e che hanno fino a oggi hanno mantenuto un segreto assolutamente impenetrabile" - arringa Travaglio - "Se si è acceso un lumino è perché hanno parlato i mafiosi e i figli dei mafiosi, non i politici. Il generale Mori parla perché prima di lui ha parlato Brusca del papello riferitogli da Riina. C'è sempre prima la mafia che parla, poi lo Stato. Proprio perché è stato lo Stato ad aprire la Trattativa. E non perché sia sconvolto dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio. E' quando ammazzano Lima che impazziscono tutti. I politici dopo Lima si salvano tutti, ma muoiono i magistrati".