Grillo: “Non avete capito con chi avete a che fare”


di | 19 Feb 2014

Beppe Grillo contro partiti e giornalisti. Il leader del Movimento 5 Stelle in conferenza stampa dopo le consultazioni con Matteo Renzi. Lo scontro con alcuni giornalisti, la democrazia interna, il futuro del M5S rispetto al governo Renzi. "Questi ragazzi che vengono fuori, a dire e a fare i programmi. Ma quali programmi? Non hanno neanche una concezione del futuro! Sono più vecchi dei vecchi. Pregiudicati che entrano al Quirinale. Buttati fuori dal Senato e rientrano con la scorta dei corazzieri! Oggi questo poverino ha ricevuto due pregiudicati extraparlamentari! Io e Berlusconi".

Beppe Grillo contro partiti e giornalisti

"Se era per me non venivo, siamo venuti qui perché la rete ha votato. È un principio di democrazia a cui voi non credete. Sono venuto ma non m'interessa colloquiare con un sistema che io voglio eliminare. Il sistema dei partiti va eliminato. Io non ho cariche politiche, sono fuori. Cerco di guardare e dare incoraggiamento e voi giornalisti continuate a dire decisioni dall'alto. Io dovrei dare decisioni a 160 parlamentari, a 1500 consiglieri, a decine di consiglieri regionali. Dovrei gestire una roba così secondo voi".

Come funziona il Movimento

"Non avete capito con chi avete a che fare - continua Beppe Grillo - Noi mettiamo una legge due mesi in rete prima di proporla. E la gente competente va in rete e dà consigli per migliorarla e poi portiamo la legge in Parlamento. Chi lo ha mai fatto?".