Lo sfogo di Cacciari: “Basta con le ovvietà”


di | 20 Mar 2014

Revisione spesa pubblica. La Merkel è rimasta impressionata da Renzi e dalla volontà del premier di voler far funzionare le istituzioni italiane. Ci riuscirà? Per Massimo Cacciari è un bersaglio che si cerca di colpire da circa trenta anni. L'analisi del filosofo: "La forza di Renzi sta, come ripeto da tempo, nella sua innocenza. Renzi, non essendo stato in alcun modo corresponsabile dei disastri commessi e delle parole spese a vanvera nel corso della scorsa generazione, è più credibile di altri. Ma mi chiedo se le cose che sta dicendo ora Taddei non siano uguali a quelle che diceva Letta. Sono identiche".

Revisione spesa pubblica

Massimo Cacciari: "Il problema della spending review non può essere il taglio lineare, tutti gli enti locali lo stanno ripetendo da anni. Ma dobbiamo ripeterci ancora queste cose? Sono ovvietà. L'unica cosa è vedere se Renzi ci riuscirà. Speriamo che ce la faccia. Naturalmente fino ad ora sono solo promesse e le solite retoriche. Ha la maggioranza per fare queste riforme? Ha la forza di combattere le corporazioni che si metteranno contro questa strada virtuosa? Stiamo tutti con lui per cercare di abbattere queste resistenze ma è inutile ripetere questi annunci stranoti come fossero le novità della mattina".