Cacciari vs Giletti: la scoperta dell’ombrello


di | 20 Mar 2014

Massimo Cacciari contro Giletti. Il dibattito in studio su come riformare la politica. È solo un problema morale o è come la politica si forma? Il filosofo afferma come i discorsi su pubblico e privato siano una sorta di scoperta dell'ombrello. L'analisi di Cacciari: "Guardi è la scoperta dell'ombrello. Duemila anni fa un saggio romano diceva quid leges sine moribus... È chiaro che, se c'è un popolo scalcagnato, un popolo di individualisti proprietari, un popolo dove tutti inseguono il proprio profitto, le leggi non hanno alcun valore e non possono essere applicate. Per fortuna non è così".

Massimo Cacciari contro Giletti

Il filosofo nel dibattito in studio. "Questo discorso fra pubblico e privato è ottocentesco, è anacronistico. Io ho bisogno di strutture che funzionino. Non mi frega niente se è pubblico o privato. Il pubblico deve fare delle convenzioni rigorose garantendo il servizio pubblico! E per fortuna nella scuola una riforma Berlinguer ha cessato di dire che ci sono scuole pubbliche e private. La scuola è tutta pubblica perché svolge un servizio pubblico. Lo Stato ha il compito di garantire che svolga un servizio pubblico e non di metterci dentro persone legate alla politica che poi fanno favori in giro. Questo è il punto fondamentale".