D’alema e Renzi, carissimi nemici.


di | 20 Mar 2014

D'alema e Renzi, carissimi nemici. Luca Bertazzoni è alla presentazione del libro di D’Alema "Non solo Euro". Il suo partner è il nemico storico di partito: Matteo Renzi. Rottamatore e rottamato sembrano aver siglato la pace, forse in vista di una nomina europea per l’ex premier.

D'alema e Renzi

La gente però è spaccata: c’è chi non sopporta Renzi “Un buffone che fa gli show con le slide. Non è la mia storia. Adesso in amore e in guerra si fa di tutto. Così Renzi è contento che se lo leva dai piedi”. E chi, al nome di D’Alema, sussulta: "Sono trent'anni che lo sentiamo parlare, e abbiamo visto cosa ha fatto. Basta".

Il confronto

Matteo Renzi: "La cosa che ho apprezzato di D'Alema è che quando c'è stato da dirsele il dibattito è stato franco. A differenza di molti dalemiani che non mi parlavano più lui ha continuato a parlarmi". La replica di D'Alema: "Renzi giustamente rivendica l'avvio del suo governo e del suo programma coraggioso di riforme. E secondo me è un progetto realistico. Posso dire che è realistico ridurre la spesa pubblica in tre anni. Renzi è l'erede di una tradizione del centrosinistra italiano come quella di Prodi che può essere rivendicata in Europa".