Il vero spread. L’editoriale di Travaglio


di | 27 Mar 2014

Marco Travaglio sull'evasione fiscale. Il vero spread fra Italia e Germania. L'editoriale del giornalista in esclusiva per Servizio Pubblico. "L'altro giorno, mentre Renzi preparava l'incontro con la Merkel e le portava in dono la maglia del centravanti tedesco della Fiorentina Mario Gomez, in Germania veniva condannato per frode fiscale il campione del mondo Uli Hoeness, bandiera del Bayern Monaco. Al processo come era già capitato ad altri sportivi tedeschi, si è beccato tre anni e mezzo in primo grado. Non ha fatto appello perché ha dichiarato 'non sarebbe in linea con la mia idea di decenza, di condotta e di responsabilità personale'. Si è scusato piangendo davanti alla stampa e si è ritirato da ogni carica. Hoeness non andrà ai servizi sociali e nemmeno ai domiciliari ma proprio in carcere. In Germania si usa così".

Travaglio sull'evasione fiscale

"La lotta all'evasione fiscale nelle slide di Renzi non è nemmeno citata, sfugge proprio ai radar. Da noi un evasore fiscale non va in galera neanche se insiste. Nemmeno se prende a calci la porta del carcere riesce ad entrare, viene respinto dalle leggi italiane che di solito sono scritte per gli evasori e molto spesso dagli evasori stessi. In Italia nel 2011 i detenuti per crimini economici e fiscali sono 156, in Germania sono 8601: 55 volte tanto".