L’espulso Campanella: “Come si fa a mandare tutti a casa?”


di | 6 Mar 2014

Francesco Campanella, già senatore dissidente espulso dal M5S, attacca Grillo sulla democrazia interna e il rifiuto di ogni apertura ai partiti: "Chiesi conto a Grillo sul livello di democrazia del movimento, e mi rispose che al momento era il livello massimo che potevamo permetterci. Il M5S gestito così stabilizza il sistema: si urla, si assaltano i banchi del governo, ma non si mettono in difficoltà i partiti. Faccio una domanda ai vostri ospiti di questa sera (Alessandro Di Battista e Carla Ruocco): come si fa a mandare tutti a casa'?"