Travaglio: “Via dal progetto F-35”


di | 27 Mar 2014

Marco Travaglio contro gli F-35: "Molti paesi sono già usciti dal progetto. Perché l'Italia rimane?". L'analisi del giornalista che tira le somme sulla questione F-35. Troppi punti di debolezza nel progetto e molti Stati già fuori. Inoltre i posti di lavoro, prendendo per buona la propaganda, avrebbero un costo che è una follia.

Marco Travaglio contro gli F-35

"Ci sono paesi che fanno parte della Nato come Turchia, Norvegia, Canada e Olanda che sono già usciti dal progetto F-35. Non sono stati espulsi da nessuno, hanno semplicemente scelto altri sistemi di difesa. Hanno ritenuto eccessivi i costi e hanno valutato l'insicurezza degli F-35. Sono gli stessi tecnici del Pentagono che dicono che l'F-35 si crepa a certi condizioni. Non è Gino Strada che lo dice ma il Pentagono. Sui posti di lavoro facciamo un'ipotesi irreale. Mettiamo che si creerebbero 10 mila posti di lavoro con l'indotto anche se non è vero. Costerebbero 20 miliardi di euro, quindi due milioni di euro per posto di lavoro. Stiamo parlando di una follia".

F-35: Posti di lavoro in più?

Per convincere l’Italia a comprare l’F-35, la Lockheed ha promesso lavoro alle imprese italiane. L’attività principale è nella nuova fabbrica di Cameri, l’unica fabbrica di F-35 fuori dagli Stati Uniti. L'editoriale di Gianni Dragoni in esclusiva per Servizio Pubblico.