Vaciago: Il senso politico ed economico dell’operazione Renzi


di | 13 Mar 2014

Giacomo Vaciago sulle manovre di Renzi. L'economista illustra il senso politico ed economico dei provvedimenti del governo e fa notare come sia iniziata la campagna elettorale in vista delle europee. Cosa porterà in termini di operazioni finanziare in Italia?

Vaciago sulle manovre di Renzi

"Una valutazione del momento politico europeo. La Commissione in questi anni non ha fatto un buon lavoro. Hanno deciso tutto i governi con il freno a mano tirato della Germania. Il problema adesso è capire se nella futura Europa ci sarà anche un acceleratore. Ieri è iniziata la campagna elettorale per l'Europarlamento. Questo lo abbiamo capito tutti. La decisione di Renzi è stata trasparente fino all'ultimo numero. Ha detto quanti italiani e li ha contati fino al decimale beneficiano di questa manovra. Tra Irap e Irpef la maggioranza degli italiani che però non sono gli ultimi. Di quelli la sinistra non se ne sta occupando".

L'Italia divisa in tre

"Oggi abbiamo tre Italie. Una che la crisi non l'ha nemmeno conosciuta la crisi. Un'altra che soffre drammaticamente e un'Italia che spera nella ripresa che tarda ad arrivare. La scommessa di Renzi è che l'economia riparta e quindi la ripresa genera le risorse che finanziano questa operazione".