Giovani indipendentisti veneti crescono


di | 17 Apr 2014

Giovani indipendentisti veneti crescono. “Non dico di essere un guerrafondaio, ma sono appassionato di armi” racconta un giovane veneto, che nel tempo libero gioca a fare la guerra con gli amici. Sono tutti delusi dalla politica. Hanno votato sì al referendum sull'indipendenza e sono contrari all'immigrazione. "Se non c'è lavoro per noi italiani è inutile far venire altri immigrati. Se le frontiere fossero chiuse staremmo meglio”.

I giovani indipendentisti veneti

Poi l’affondo sul meridione: “Noi lavoriamo per pagare le tasse, loro pensano solo a sopravvivere. È una questione di mentalità. Se mi chiamassero alle armi non andrei a difendere l'Italia, difenderei solo il Veneto”.