Per favore B, non toccare le vecchiette


di | 17 Apr 2014

L'editoriale di Marco Travaglio su Berlusconi. Sono trascorsi 20 anni dal primo trionfo elettorale di Forza Italia. Oggi il Cavaliere sconta la pena per frode fiscale ai servizi sociali e il numero 2 del partito, Marcello Dell’Utri, è stato arrestato in Libano dopo una breve latitanza. Cosa resta della rivoluzione liberale?

Marco Travaglio su Berlusconi e Forza Italia

"Vent'anni fa Forza Italia vinceva le sue prime elezioni. E vent'anni dopo per solennizzare l'anniversario il fondatore Silvio Berlusconi è formalmente un detenuto per frode fiscale che perché sta scontando la pena ai servizi sociali. Il numero due di Forza Italia Marcello Dell'Utri è un condannato in Cassazione per frode fiscale e in appello per mafia. E si è fatto arrestare a Beirut forse per non dare la soddisfazione ai giudici italiani di arrestarlo loro. Il numero tre di Forza Italia Cesare Previti li ha bruciati tutti sul tempo anni fa. Già nel 2006 si è collezionato la sua condanna definitiva per corruzione. Poi la sinistra lo salvò naturalmente con l'indulto. Adesso che cosa succede? L'altro giorno la Cassazione doveva confermare o annullare la condanna per mafia a Dell'Utri ma lui era in Libano, dice a curarsi. Non c'erano nemmeno i suoi due avvocati. Entrambi malati anche loro. Così i giudici hanno rinviato di un mese".