“Genny ‘a Carogna e Renzi ‘a Menzogna”. L’attacco di Grillo


di | 8 Mag 2014

“Lo Stato è una lettera che ti arriva, è una cassetta della posta. Oltre a questo non c’è più lo Stato” attacca Beppe Grillo dal palco di Cagliari. “Dove era lo Stato allo stadio? C’era Genny 'a Carogna sotto e Renzi 'a Menzogna sopra, tra un po' scriveranno le leggi assieme".

Genny 'a Carogna e Renzi 'a Menzogna

"Perché io vado da Renzi e non parlo con lui? Io sono andato lì con tutta la buona volontà di parlare ma un attimo prima di sederci lui mi ha preso e mi ha detto 'io non voglio niente da te, non voglio la fiducia, devi solo stare a sentire quello che ti devo dire'. E io devo stare a sentire il tuo compitino che è il mio programma? Devo stare a sentire uno che mente anche a sua mamma. Eravamo due persone e io rappresento nove milioni di italiani, lui chi rappresentava in quel momento? Nessuno!”.

Elezioni europee Grillo: il comizio

"I giornali e i politici sanno benissimo cosa faremo i primi cento giorni. Il primo giorno che andremo a governare li manderemo a casa ma prima di mandarli via faremo una verifica fiscale su di loro e non su di noi".