Beppe Grillo sulla canapa: il leader dei 5 Stelle in uno spettacolo del 1997


di | 29 Mag 2014

Beppe Grillo sulla canapa. Un estratto da uno spettacolo del 1997 dell’attuale leader del M5S. “Giovanardi è quello che ha fatto il decreto sulla droga, l’uomo che ha portato indietro il Paese di 60 anni. Ha equiparato le droghe leggere con quelle pesanti, una roba che non sta né in cielo né in terra. Se ti prendi una piantina di canapa in casa ti danno sei anni. Hanno messo fuori legge una pianta come nel 1930. Ma all'epoca aveva un senso perché la canapa era il motore del mondo. Usciva il nylon con il petrolio e l'hanno messa fuori legge per una ragione economica, storica. La Ford T nel 1930 andava con etanolo di canapa, era la macchina più ecologica del mondo.

Beppe Grillo sulla canapa

"Oggi invece hanno criminalizzato una pianta perché se la fumi produce un effetto psicotropo. E se bevi due bottiglie di vino? La gente beve, eppure mica abbiamo messo fuori legge la vigna”.