Scampia: dov’è la speranza? Illegalità e degrado alle Vele


di | 5 Giu 2014

Il mondo di Scampia. Mentre Renzi lancia il suo messaggio di speranza, esaltando la bellezza dell’arte fiorentina e italiana. C’è un pezzo di Paese che è rimasto fermo a una quotidianità fatta di droga, furti e degrado. "Le istituzioni sanno bene in quali condizioni viviamo - racconta un abitante - qui c'è il degrado totale. Bossi diceva che voleva dividere l'Italia ma questo paese è già stato diviso molto tempo prima di Bossi, è arrivato con 50 anni di ritardo. Noi abbiamo occupato casa. Qui su 100 famiglie solo dieci sono assegnatarie.  Sono quasi tutti abusivi. Io un affitto non riesco a pagarlo. Ci sono tanti ragazzi della nostra età che vanno a delinquere perché da bambini non hanno avuto diritti. E quando ti negano i diritti da bambino, te li negano per tutta la vita". Il racconto di Stefano Maria Bianchi da Scampia. 

La speranza di Renzi

“Quando la sera vado a letto cerco di leggere 5-6 mail di persone che ti lasciano dei pensieri positivi ed entusiasti”. Confessa Matteo Renzi alla chiusura della sua campagna elettorale per le europee. “E allora io penso: se uno che viene da Rignano e ha meno di 40 anni è Presidente del consiglio questo Paese può fare di tutto. Perché abbandonare la speranza? Possiamo essere una delle guide del mondo”.